Il look degli animali domestici vaganti

 

Laurini mette in questa tracklist un pezzo d’anima e un tre quarti di passione, un mix micidiale di eleganza e verve istigante che non vive di rammarichi autoriali come siamo purtroppo abituati a sentire, ma vive di una ispirazione espressionistica che scruta su ciò che accade dentro e fuori e che poi trasformata in poesia per rimanere a decantare la sua essenza umana e artistica in un easy listening rapito, risucchiato.
Dieci stazioni emotive che splendono per la loro bisbigliata esuberanza dolciastra, nulla che fa rumore, tutto che fa visione unica di un qualcosa che simmagina ma non si vede...| Shiverwebzine.com

Un album che sa lasciarti dentro un sapore di tabacco arrotolato e di salsedine, di mare in tempesta e di canzoni un po’ gitane, talvolta ninnananna, altre volte danze intense da ballare con strepitio di parole e passi. La nostalgia e la dolcezza di questo disco si appiccicano alle dita e alla gola. Una canzone dopo l’altra, un diavolo, un poeta, un personaggio dopo l’altro, non rimane che il peso di tutte queste storie vissute o da vivere, di tutti i coperchi non trovati e di tutte le attese disattese. Dieci tracce che riempiono di emozioni vive e di quelle suggestioni che solo i cantautori di razza sanno offrire | Ilmegafono.org

Unaccorta ironia, una cura di partiture e songwriting abbracciato al rifiuto ponderato della banalità, in un abile intento di rivisitazione, al servizio di un mondo che nulla lascia al caso… | Music-on-tnt.com

Se possiamo considerare Luca Laurini un poeta questo non lo so, sicuramente l’abito che indossa e che mostra al pubblico è quello confuso ed inquieto di un cantautore italiano classico che racconta, accompagnato da una chitarra acustica, note soavi ed una voce gentile il mondo che lo circonda con l’ironia e “la diffidenza di un poeta” | Ondalternativa.it

Folk, pop, reggae (i territori entro cui si muove l’album), ritmo (coinvolgente, dalla prima all’ultima traccia), brillanti (gli arrangiamenti), citazioni (nei testi. Frammenti di Lucio Dalla in Poeta, ma anche citazioni contemporanee da Brunori in Mariarosa), maturità (ce n’è, per essere un esordio), interessante (la tematica di Come mi volevi tu, che esplora il mai abbastanza discusso tema della sudditanza psicologica all’interno delle coppie). | Asapfanzine.blogspot.it 

Scopriamo un autore capace di lanciare strali di pungente ironia sulla società odierna, i suoi tic ed i suoi guasti, utilizzando a piene mani allitterazioni e rime azzardate su ritmi spesso frenetici, con musicalità folk e piuttosto fragorose e ruspanti. | Musicamag.com

Luca Laurini ha confezionato un bel disco dove ritmo e melodia fanno da cardine tra atmosfere latineggianti e poesia. Un disco dove i profumi del sud soleggiato, ritmato e poetico costruiscono un’atmosfera molto gradevole che sorprende, fa ballare e allo stesso tempo fa rilassare l’ascoltatore, che si perde tra note e profumi. L’ascolto è molto consigliato, Laurini ci ha messo il cuore e l’anima e i risultati sono più che positivi. | Seesound.it

Un debutto fresco e piacevole, che mostra un artista che ha qualcosa da dire, nonostante ci siano alcuni riferimenti ad altri cantanti più noti, abbiamo trovato uno stile che col tempo dovrebbe caratterizzare sempre più il nostro Laurini. | Rock-impressions.com 

Ironia e radici culturali nostrane palpitano tra le note dell’ultima fatica in studio di Luca Laurini. Il musicista in questione ci regala un disco che fa sorridere, ed allo stesso tempo riflettere, mettendo in evidenza uno stile personale. | Stereoinvaders.com

Dimostra da alcuni spunti di poter cercare sempre più uno stile personale sia nelle musiche che nei testi in modo da rendersi inconfondibile come i grandi cantautori della nostra tradizione. | Beautifulfreaks.org

Un concetto altamente banale, vettoriale ed intuitivo, che Luca Laurini impugna gentilmente ed accompagna lungo dieci fermate personali e critiche, con un velo di simpatia ed empatia costruttiva  | Spaziorock.it

Insomma è un disco che parla della vita di tutti i giorni con un taglio talvolta guascone, talvolta pungente, sempre molto piacevole, che non alza mai la voce e con alcune invenzioni personali. | Rock-impressions.com

 

 

 

CONTATTI

luca@laurini.it

www.alkarecordlabel.com
www.alkanetwork.tumblr.com